11
Apr

Il tappeto e come sceglierlo

Storico protagonista dei soggiorni di sempre, poi scomparso per un po’ di tempo quando il trend dettava regole di minimalismo per poi tornare a scaldare i piedi di tutti noi. Il tappeto tanti lo reputano un elemento essenziale quando si pensa all’arredamento delle stanze di casa per quanto spesso possono sembrare spoglie e incomplete senza. Però è anche vero che non è cosi facile come sembra scegliere quello adatto! Vorreste che fosse un impatto visivo? O magari solo un dettaglio che si noti poco ma che faccia la sua funzione?

Ecco qui i nostri consigli su come scegliere il tappeto giusto per la vostra casa!

Prima di tutto guardate la stanza

Ecco il consiglio più utile e meno considerato quando si deve pensare a che tipologia di tappeto scegliere per gli spazi di casa. È molto importante analizzare il contesto della stanza prima di comprare un tappeto. Prima di tutto le dimensioni dei tappeti tendono ad essere standard (a meno che si fa fare su misura) e quindi bisogna capire quale dimensione è la più corretta in base alle misure degli ingombri esistenti (divano, tavolino, letto, ecc.). Un altro aspetto da non sottovalutare è il contesto dello stile della vostra casa. Se avete una bellissima cascina in campagna tutta arredata in stile shabby chic un tappeto geometrico bianco e nero, per quanto ve ne potete essere innamorati non è adatto al vostro soggiorno! Scegliete la tipologia, colore, materiale e stile del vostro tappeto considerando tutto l’ambiente che lo circonderà!

Non seguite i trend ma il vostro stile

Un tappeto è un pezzo d’arredamento che dura tanto e su cui vale la pena investirci per averlo di qualità. Proprio per questo è meglio seguire il vostro stile invece dei trend del momento. Il vostro gusto personale non cambierà molto, cosa che invece accade sempre con le tendenze nel mondo del design. Se un giorno doveste cambiare casa se scegliere un tappeto che piace a voi è molto probabile che si sposerà bene con qualsiasi altro arredo che sceglierete!

Tenete in considerazione il vostro stile di vita

Il tappeto in qualsiasi stanza di casa richiede manutenzione e attenzione. Diventa quindi importante prendere in considerazione le proprie abitudini e tutti i membri della famiglia quando si sceglie che tipologia di tappeto comprare. Se si ha un animale in casa i tappeti a pelo lungo tendono a accumulare peli e sporco. Anche i bambini piccoli possono essere un pericolo per un tappeto delicato dai colori chiari. Se siete persone a cui piace mangiare davanti alla televisione magari pensate a un colore un po’ più scuro e un materiale che si possa lavare facilmente!

Il tappeto va sotto non di fianco

Un altro errore comune quando si compra e posizione un tappeto in casa è di non appoggiarci sopra i mobili ma metterli in bilico sul bordo. I mobili, soprattutto quelli più ingombranti come letti e divani, vanno posizionati sopra al tappeto cosi che non si veda il punto dove finisce il tappeto ( almeno 20cm più lungo o largo rispetto all’arredamento che va appoggiato sopra). Questo aiuta a rendere la stanza più proporzionata e armoniosa.

Stile e colori

Eccoci arrivati all’aspetto più divertente e personale della scelta di un tappeto. Dopo aver considerato tutti gli aspetti più tecnici di questa scelta entrano in gioco le preferenze personali e quindi dipende un po’ da voi!
In generale se si ha una stanza con colori molto neutri e soft si può optare per un tappeto importante che salti all’occhio, se invece si ha già dei pezzi importanti di arredamento è meglio scegliere uno stile di tappeto che si noti meno. In generale certi stili di arredamento hanno i loro materiali e colori, come per esempio una casa in stile etnico è adatta ad avere un tappeto dai tessuti più grezzi e colori che ricordano la terra, una casa in stile scandinavo invece tende sempre a materiali molto caldi come la lana o tappeti a pelo lungo.

 

Avete bisogno di arredare la vostra casa?
Compila il modulo di richiesta e ti aiuteremo noi

Comments ( 0 )